Bagno a Ripoli: trovato del suolo calpestato dai romani. L’allarme della Soprintendenza

Importante ritrovamento archeologico nell’area destinata ad accogliere il nuovo centro sportivo della Fiorentina a Bagno a Ripoli. La scoperta, che rischia di condizionare l’andamento dei lavori, è stata effettuata da uno dei tecnici all’opera sull’area, che ha prontamente allertato la Soprintendenza. Proprio al centro dei terreni acquistati da Rocco Commisso è stato infatti rinvenuto del suolo calpestato dai romani, risalente probabilmente al primo secolo avanti Cristo. Il responsabile della sezione Intoppi e Blocco Lavori della Soprintendenza, il Dott. Pierluigi Transenna, interpellato telefonicamente dalla Redazione ha confermato le preoccupazioni dell’ente: “In questa zona sono già state rinvenute antiche strutture produttive a vocazione agraria e ville romane. I segni della centuriazione dimostrano che su quest’area sono passati i romani. Non possiamo escludere che lo stesso terreno sia stato calpestato, ancor prima, dagli etruschi. Per questo occorre operare con la massima attenzione, è chiaro che i progettisti dovranno tenerlo presente”.

La Redazione



NOTA: RuttoSport è un periodico satirico, pertanto le notizie riportate sono frutto della fantasia degli autori e vanno considerate esclusivamente una lettura ricreativa. RuttoSport non è una testata giornalistica e non aspira a diventarlo. Forza Viola e sempre Juve merda!
La Redazione

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*