Gravina lancia il progetto Subter League: “Pensata per il livello del calcio italiano”

Abortita l’idea della Super League, osteggiata dai massimi livelli del calcio europeo, il presidente della FIGC Gabriele Gravina ha lanciato quest’oggi un progetto alternativo per la creazione di una lega a misura del calcio italiano. La nuova Subter League è stata presentata questa mattina in una conferenza stampa riservata a pochi addetti ai lavori, prima di essere messa in votazione nel prossimo consiglio federale. Il presidente, che da tempo coltiva l’idea di rilanciare la popolarità del football nostrano, ha già incassato l’informale adesione di 10 club europei: Slovan Bratislava (Slovacchia), Flora Tallinn (Estonia), Omonia (Cipro), Ferencvaros (Ungheria), Folgore (San Marino), Teuta (Albania), Maccabi Haifa (Israele), Linfield (Irlanda del Nord), Valur (Islanda) e Dinamo Tbilisi (Georgia). A questi si dovrebbero aggiungere almeno Juventus, Milan e Inter in rappresentanza del Bel Paese, ma non è da escludersi anche un coinvolgimento della Fiorentina. La strada è ancora lunga (sono previste almeno 32 partecipanti, ndr) ma, se l’idea riceverà il benestare dalla UEFA il percorso dovrebbe essere tracciato e la nuova competizione potrebbe partire già dal 2024.

La Redazione



NOTA: RuttoSport è un periodico satirico, pertanto le notizie riportate sono frutto della fantasia degli autori e vanno considerate esclusivamente una lettura ricreativa. RuttoSport non è una testata giornalistica e non aspira a diventarlo. Forza Viola e sempre Juve merda!
La Redazione

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*