Nuovo stadio: sulla fattibilità dell’impianto parla l’esperto Peripotesi

progetto-stadio-mercafir

Alla luce dei nuovi sviluppi, sul nuovo stadio della Fiorentina si esprime il noto architetto ed urbanista Carlo Peripotesi, già consulente straordinario per gli studi preliminari di fattibilità della teorizzata Cittadella viola.

Peripotesi, sarebbe realizzabile il nuovo impianto sportivo nell’area Mercafir?

L’area possiede sicuramente alcune caratteristiche importanti, sulle quali è assolutamente necessario elaborare degli studi approfonditi. Le analisi preliminari hanno confermato la presenza di criticità incipenti, ancora non del tutto espresse, che potrebbero portare al rallentamento dell’iter esplorativo strumentale. Occorre quindi una dettagliata campagna di indagini esaustive, che possa determinare la realizzabilità dell’opera nei tempi presupposti.

In merito allo spostamento della Mercafir: Osmannoro o Castello?

Vede, occorre analizzare con dovizia di particolari sia i vantaggi che i possibili problemi originati da una tale variazione di sede. Secondo le associazioni di settore prevale perlopiù una linea contraria alla dislocazione sul territorio, in siti diversi da quello originale. Il mercato nasce come entità caratterizzante il territorio circostante, capisce quindi come sia assai arduo valutare l’impatto di un possibile trasferimento della sede operativa, seppur in aree omologhe in base alle loro caratteristiche intrinseche.

Secondo lei è concreto l’interesse della famiglia Della Valle per il nuovo impianto?

Beh, ovviamente stiamo parlando di un indotto notevolemente rilevante. Questo non può certo essere trascurato all’interno di un’analisi complessiva dei capitali messi in gioco in un’operazione di questo tipo. Giudico la famiglia Dalla Valle, che ho il piacere di conoscere personalmente, fortemente interessata all’impiego di fondi per la realizzazione di interventi imprenditoriali di grande impatto economico, specie se con ampie ricadute occupazionali nelle aree di loro interesse. Mi sembra chiaro come la possibilità di erigere un complesso del tipo ipotizzato possa essere certamente teorizzata dai massimi esperti economico-imprenditoriali, quali ritengo essere Diego e Andrea.

Per chiarire il concetto ai nostri lettori, pensa quindi che il nuovo stadio possa essere realizzato… diciamo nell’arco dei prossimi 15/20 anni?

Ovviamente no, che domande mi fa?

La Redazione



NOTA: RuttoSport è un periodico satirico, pertanto le notizie riportate sono frutto della fantasia degli autori e vanno considerate esclusivamente una lettura ricreativa. RuttoSport non è una testata giornalistica e non aspira a diventarlo. Forza Viola e sempre Juve merda!
La Redazione

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*