Lo sfogo di Iachini: “Io come Italiano, chiedevo ai ragazzi di giocare ma nessuno mi seguiva”

Amaro sfogo di Beppe Iachini dopo la convincente vittoria della Fiorentina a Bergamo. L’ex mister viola, attualmente disoccupato, torna sull’ultima deludente stagione: “Ho molto apprezzato il gioco che Italiano è riuscito a trasmettere alla squadra. Abbiamo le stesse idee sul calcio ma sfortunatamente non siamo riusciti a metterle in pratica durante la scorsa stagione. Io per primo continuavo a chiedere ai miei ragazzi di giocare, tanto è vero che il ‘gioca-gioca’ è diventato anche un simpatico tormentone. Nonostante il mio impegno però lo spogliatoio non è riuscito a seguirmi e il tanto sospirato gioco è apparso raramente sul campo. Dispiace ma evidentemente i tempi non erano ancora maturi. Se mi sento un precursore? Diciamo che… nemo propheta in patria”.

La Redazione



NOTA: RuttoSport è un periodico satirico, pertanto le notizie riportate sono frutto della fantasia degli autori e vanno considerate esclusivamente una lettura ricreativa. RuttoSport non è una testata giornalistica e non aspira a diventarlo. Forza Viola e sempre Juve merda!
La Redazione

2 Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*