Il record di Neto: “90 minuti senza mai sedersi, grazie a tutti, ora mi devo riposare”

Norberto ce l’ha fatta, è riuscito a battere il proprio record personale. C’era scetticismo ma lui ci ha sempre creduto, lo sentiva dentro di potercela fare. Per comprendere meglio il retroscena e le difficoltà dell’impresa abbiamo contattato Salvo Imprevisti, docente di dinamiche motorie applicate alla disabilità da postura eretta post inattività all’Anormale di Pisa: “Innanzitutto dobbiamo sgombrare il campo da fraintendimenti; quella di Norberto è un’impresa non impossibile ma sicuramente complicata. Innanzitutto perché è il termine di un percorso iniziata qualche anno fa quando decise di mettersi alla prova su questa materia. Norberto era abituato ad un’attività di 90 minuti ma, per trovare nuovi stimoli, decise di iniziare un percorso diverso, complicato ma sfidante. A Torino ha fatto molte sedute intense di allenamento, con lunghi periodi a ginocchia flesse e schiena arcuata in ambiente a bassa temperatura in assenza di movimento. Una volta pronto si è pensato potesse tentare l’impresa e ieri lo ha dimostrato. Rimanere in postura eretta senza sedersi mai per 90 minuti non è facile, soprattutto perché i minuti effettivi sono stati 93. Pensate che anche nell’intervallo è rimasto in piedi al centro dello spogliatoio, incitato dai compagni“.

La Redazione



NOTA: RuttoSport è un periodico satirico, pertanto le notizie riportate sono frutto della fantasia degli autori e vanno considerate esclusivamente una lettura ricreativa. RuttoSport non è una testata giornalistica e non aspira a diventarlo. Forza Viola e sempre Juve merda!
La Redazione

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*