Studio shock: tifare Juve brucia più neuroni della cocaina

Uno studio preoccupante è stato diffuso dal mensile inglese Soccer’s Health, in edicola in questi giorni. Secondo la prestigiosa Università di Edimburgo il tifo calcistico brucia i neuroni degli appassionati, addirittura più dell’utilizzo di droghe quali la cocaina e l’eroina. Nella singolare classifica dei cervelli più danneggiati il primato spetta all’Italia. Sono infatti i tifosi della Juventus quelli che hanno dimostrato di essere in possesso delle più instabili facoltà mentali, con addirittura il 45% di neuroni in meno rispetto alla media. Al secondo posto i sostenitori del Barcellona (34%), al terzo quelli del Manchester Utd (29%). Risultati controversi che non hanno mancato di scatenare polemiche sul web, in particolare tra i tifosi bianconeri.

La Redazione



NOTA: RuttoSport è un periodico satirico, pertanto le notizie riportate sono frutto della fantasia degli autori e vanno considerate esclusivamente una lettura ricreativa. RuttoSport non è una testata giornalistica e non aspira a diventarlo. Forza Viola e sempre Juve merda!
La Redazione

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*