Venerdì 24 Febbraio: il Capolinea

Eh si, siamo arrivati, ci siamo. Adesso chi ha da scendere scenda.
Queste le “parole” dette al Franchi con il gioco di ieri sera.
Erano ormai diversi anni che non riuscivamo a fare una performance da vergogna come questa. Sono emersi tutti i limiti fisici, caratteriali e tecnici di una “non squadra” che si presenta in campo da inizio stagione. E’ stata una performance “emuzionale” alla portoghese, ci siamo talmente tanto emozionati in questo viaggio che chiediamo di scendere ed alleggerire il nostro mezzo di divertimento. Capolinea. Scenda la conduzione tecnica che ha smesso di lavorare da un bel po’, scendano coloro che si impegnano solo per due fermate, scenda chi da un NON rinnovo del contratto si è trasformato in un NON giocatore di pallone, scenda chi non ha a cuore Firenze.
Credo che la compagnia sia gestita male, malissimo, ma non per questo i passeggeri si devono comportare male. Esistono altri personaggi che usano questo “mezzo di divertimento e passione” e vanno rispettati quando siamo a bordo. Persone che credono, spingono, incitano, pagano un piccolo biglietto ma partecipano con grande carica emotiva al viaggio.
Meritano rispetto.

 

Mi dispiace che questa non sia la nostra classica satira, ma è ciò che stamani mi andava di dire.

 

Il Direttorissimo
Alessandro Manzoni III
La Redazione



NOTA: RuttoSport è un periodico satirico, pertanto le notizie riportate sono frutto della fantasia degli autori e vanno considerate esclusivamente una lettura ricreativa. RuttoSport non è una testata giornalistica e non aspira a diventarlo. Forza Viola e sempre Juve merda!
La Redazione

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*