Terrorista juventino fermato in Ucraina: pianificava attentati agli Europei

terrorista_arrestato_ucraina_euro2016_francia_attentati_maglia_juventus

Un venticinquenne francese è stato arrestato ieri in Ucraina, mentre tentava di attraversare il confine con la Polonia indossando una maglia della Juve. Nel bagagliaio dell’auto i poliziotti hanno trovato un vero e proprio arsenale che, secondo le prime dichiarazioni, sarebbe servito per mettere in pratica alcuni attentati in Francia, in occasione degli Europei di calcio. Insieme a 5 fucili kalashnikov, 125 kg di tritolo, lanciagranante e munizioni varie, nell’auto sono state rinvenute oltre 1.000 immagini di Alessandro Del Piero, collezionate in 8 raccoglitori perfettamente ordinati. Il terrorista, che da anni vive a Pryp’jat – città fantasma abbandonata dopo il disastro di Cernobyl – avuta notizia della mancata convocazione da parte del CT Antonio Conte del suo idolo Del Piero, avrebbe deciso di partire dal suo rifugio per fare irruzione nel ritiro della nazionale italiana. L’isolamento e le radiazioni hanno contribuito alla confusione mentale dell’uomo che non si è reso conto del ritiro dalle scene calcistiche del Pinturicchio bianconero.

La Redazione



NOTA: RuttoSport è un periodico satirico, pertanto le notizie riportate sono frutto della fantasia degli autori e vanno considerate esclusivamente una lettura ricreativa. RuttoSport non è una testata giornalistica e non aspira a diventarlo. Forza Viola e sempre Juve merda!
La Redazione

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*