Caos in centro, Chiellini e Buffon assediati dai manifestanti

buffon_chiellini_firenze_protesta_tifosi_fiorentina

Grande caos in città ieri pomeriggio. La concomitante protesta dei sindacati contro le affissioni selvagge, che ha mobilitato CGIL CISL e UIL insieme alle “Belle Arti”, e la casuale visita di due rappresentanti della nazionale italiana e della Juventus, ha messo in ginocchio il centro storico di Firenze.

Nel folto capannello in Via Calimala, presenti anche i berretti gialli della Coldiretti, oltre ad un nostro inviato che ha raccolto le impressioni dei manifestanti. “Non possiamo permettere di rovinare la facciata di un palazzo storico con un’affissione così di cattivo gusto” esordisce Clarabella Estetica delle Belle Arti. “Basta osannare gente che non lavora e raggira gli incapaci, l’Italia è fatta anche di gente onesta” sottolinea Gennaro Maria Locontesto di CIGL. “Diciamo no ai concimi chimici, via questo letame da Firenze” chiosa Carlo Purifi di Coldiretti.

Nel frattempo, due calciatori della nazionale italiana e della Juventus, Gigi Buffon e Giorgio Chiellini,  a Firenze per il raduno azzurro a Coverciano, sono entrati nel negozio Puma proprio accanto ai dimistranti, venendo subito riconosciuti da alcuni esagitati tifosi viola. La coppia, fresca campione d’Italia, è immediatamente rimasta bloccata all’interno dell’esercizio commerciale, letteralmente assediata da una folla inferocita in costante aumento. Solo l’arrivo della Polizia è riuscito a calmare i facinorosi, consigliando ai due calciatori di travestirsi da mendicanti per lasciare indisturbati il negozio. Buffon e Chiellini sono riusciti così ad allontanarsi raccogliendo anche 12,50 euro di offerte da parte degli ignari ultras viola.

La giornata da dimenticare si è poi chiusa con la perdita idrica notata da alcuni passanti in serata, che ha portato questa mattina all’incredibile crollo di Lungarno Torrigiani. Una serie di avvenimenti nefasti che auspichiamo sia giunta al termine in queste ore.

 

La Redazione



NOTA: RuttoSport è un periodico satirico, pertanto le notizie riportate sono frutto della fantasia degli autori e vanno considerate esclusivamente una lettura ricreativa. RuttoSport non è una testata giornalistica e non aspira a diventarlo. Forza Viola e sempre Juve merda!
La Redazione

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*